Sognavo di fare il giornalista da quando avevo 13 anni. Con un po’ di fortuna e parecchio impegno ci sono riuscito. Oggi posso girare il mondo, vedere con i miei occhi quello che accade e raccontarlo. Con i servizi in tv e attraverso la mia macchina fotografica.

Cerco sempre di fare il mio lavoro con onestà, indipendenza e rispetto per le persone. Credo nel giornalismo anglosassone, che non significa freddo e distaccato, ma serio, completo ed equidistante, nel senso di cercare di riportare tutti i punti di vista senza farsi troppo influenzare dal proprio.

Biografia
Fotografie

Una raccolta di foto di reportage,ritratti, paesaggi, luoghi.

 

Mostre personali

Le mostre fotografiche di Alfredo Macchi.

 

WAR LANDSCAPE

Alfredo Macchi raccoglie gli scatti più significativi realizzati in quindici anni da inviato nei più importanti conflitti del mondo.
Un modo per riflettere sul tema, lontano dalla singola vicenda, dal rumore della cronaca e dalle emozioni.
Un libro di fotografie con circa 100 immagini in bianco e nero. Testi in inglese e italiano. Prefazione di Ettore Mo.

War Landscape Maggiori informazioni

 

Racconti
  • il baratro del Sud Sudan

    il baratro del Sud Sudan

    Se usciamo da qui ci uccidono tutti, uomini, donne e bambini” mi spiega con gli occhi grandi della paura un ragazzo. Sulla […]

  • Quello che ho visto ad Haiti

    Quello che ho visto ad Haiti

    Saranno difficili da cancelllare dalla memoria i giorni trascorsi ad Haiti. I cadaveri per le strade di una città rasa al suolo. […]

  • La bomba di Viareggio

    La bomba di Viareggio

    La notte del 29 giugno 2009 a Viareggio intere famiglie sono state inghiottite da una palla di fuoco mentre stavano dormendo nelle […]

  • “In dipendenze”: nella trappola della droga

    “In dipendenze”: nella...

    Ho cominciato questo lavoro dai locali notturni, dove in un atmosfera psichedelica alcool e pasticche fanno girare la testa, annebbiare la vista, […]

  • I disperati di Patrasso

    I disperati di Patrasso

    Sono centinaia, a gruppetti o da soli. Restano per ore di giorno e di notte a ridosso delle recinzioni con filo spinato […]

  • L’ultima miniera

    L’ultima miniera

    A Nuraxi Figus, nel cuore del Sulcis Iglesientes, Sardegna ovest, esiste ancora una miniera di carbone attiva. Ci lavorano 480 dipendenti. Sono […]

  • Scacciati e dimenticati

    Scacciati e dimenticati

    Quando sono arrivato nel campo profughi vicino a Pretoria nessuno portava cibo da diversi giorni. L’atmosfera tra le grandi tende marroni, dove […]

  • Un sogno contro l’AIDS

    Un sogno contro l’AIDS

    Ana Maria Muhai, oggi volontaria di Dream, ci mostra la foto di quando iniziò la terapia: è irriconoscibile, uno scheletro umano. Pesava […]

  • Gli spaccatori di pietre

    Gli spaccatori di pietre

    All’estremo di una lunghissima spiaggia contornata da palme, nell’isola di Nosy Be, un paradiso di foreste e mari turchesi al nord del […]

  • In missione tra le montagne

    In missione tra le montagne

    Mentre ero in volo tra l’Italia e il Perù mi sono domandato che significasse esattamente “missione” nell’anno 2007. Negli ultimi anni sono […]

ULTIME NOTIZIE

WORKSHOP

zone-di-crisi4
ZONE DI CRISI - TGCOM24
Nel blog zone di crisi di TGCOM24, a cura di Alfredo Macchi, si parla di missioni di pace,
operazioni umanitarie, grandi catastrofi e guerre dimenticate.
Visita